Programmi 2018 Accademia Acquerello Padova

Corsi e workshop

  • Mercoledì 4 aprile 2018, 8 lezioni con Nives Stocco, negativo e positivo con soggetti botanici: foglie, fiori, ortaggi, erbe selvatiche di stagione. E’possibile iscriversi anche per 5 incontri con riduzione costi di partecipazione

  • 28 e 29 aprile workshop con Silvia De Bastiani: cortecce e boschi, montagne delle Dolomiti

  • Venerdì 27 aprile, assemblea soci Accademia. Orario, sede, o.d.g. viene inviata convocazione ai soci in regola con il tesseramento 2018

  • I giovedì di maggio pittura all’aperto, il 10, 17,24 dalle ore 9,30 alle 12 con l’insegnante Laura Sarra presso il roseto di s. Giustina, via M. S. Micheli n.65– (in caso di pioggia le lezioni vengono posticipate)

  • Fabriano in acquerello 3/7 maggio 2018 Digita su google: jul. 14 International Watercolor Museum – trovi elenco espositori da vari paesi del mondo che espongono nel primo museo arte contemporanea di acquerello a Fabriano;

  • Maggio a Milano, scuola di Gorlini (collettiva con allievi scuola di Milano e acquarellisti di Padova e Belluno; consegna opere in laboratorio Accademia, martedì 10 aprile dalle ore 9,30 alle 16, invito riservato a coloro che hanno frequentato workshop con Gorlini;

  • Biennale internazionale dell’acquerello a Fabriano dal 15 al 18 giugno

  •   7 e 8 luglio, Workshop con l’insegnante Igor Sava;

  • 22 e 23 settembre workshop con l’insegnante Nadia Tognazzo,

  • Ottobre 2018, riprendono i corsi di acquerello: livello base, avanzato e III livello presso il laboratorio Accademia (a breve nomi degli insegnanti e date d’inizio);

  • 5 e 6 novembre workshop con l’insegnante francese Marc Folly

  • Febbraio 2019 workshop con l’insegnante Endre Penovac di Mosca;

Per partecipare alle varie iniziative scrivete a

paganin998@gmail.com – 3287411532

indicando le vostre scelte – agli iscritti, appena possibile verrà data risposta e ulteriori dettagli delle varie iniziative.

seguici_su_instagram


L’accademia dell’acquerello di Padova

Nato da un’idea della presidente dell’Associazione “Promo Ars Giotto”, Giovanna Paganin, dal maestro E. Toniato – pittore acquarellista di fama internazionale – e da un gruppo di sue allieve, il progetto di un’Accademia dell’acquerello a Padova si propone di diffondere e portare in primo piano questa tecnica, creando a tal scopo eventi esclusivi e percorsi espositivi.

Per coloro che sono interessati a coltivare la tecnica dell’acquerello, l’Accademia promuove corsi per principianti e corsi a livello avanzato.
Nella sede associativa vengono promossi inoltre incontri propedeutici sulle tecniche dei maestri del passato e sulle tecniche contemporanee, lezioni di storia dell’arte e di didattica museale, visite guidate a musei, gallerie e mostre d’arte.
I collaboratori dell’Associazione sono docenti di storia dell’arte, esperti di educazione e formazione, insegnanti di laboratorio di istituti d’arte veneti e diplomati all’accademia di Belle Arti di Venezia.

 

Cenni Storici

Il termine “acquerello” compare nel Settecento, ma fin dall’antichità sono state utilizzate tecniche basate sullo stesso principio.

Andando infatti molto a ritroso nel tempo sono stati trovati dipinti ad “acquerello” già nei papiri degli antichi Egizi e nel susseguirsi dei secoli la tecnica si è sempre più perfezionata e raffinata, a partire dal Rinascimento fino ai giorni nostri.
Le soluzioni acquose sono sempre servite per donare ai dipinti particolari tonalità, per tinteggiare disegni d’architettura o per illustrare opere a carattere botanico o zoologico.

Albrecht Dürer, il più importante artista tedesco del Rinascimento, ci ha tramandato i primi acquerelli in senso moderno, Turner invece, pittore del Settecento inglese, è riuscito con acqua e pigmenti a ricavare una varietà di effetti insuperabili.
Mirabili sono inoltre le opere del pittore romantico ottocentesco Delacroix e a seguire ricordiamo gli esperimenti dei pittori impressionisti, che segnarono un reale progresso nell’uso ormai ripetitivo e virtuosistico della tecnica.