Mostra ACQUARELLISTI NOI VII EDIZIONE

Inaugurazione sabato 17 Novembre – ore 17:00 – Villa Obizzi Via 16 Marzo, 2 Albignasego (PD)

La mostra resterà aperta dal 18 Novembre all’8 Dicembre 2018

CORSI E WORKSHOP

periodo settembre/dicembre 2018

WORKSHOP LUNEDI’ 5 e MARTEDI’ 6 NOVEMBRE con il francese MARC FOLLY

Le persone interessate riceveranno una settimana prima degli incontri le consegne degli insegnanti. Sono valide le preiscrizioni esclusivamente fatte con la scheda di preiscrizione specificando se si vuole fare una o due giornate

Le iscrizioni corsi e workshop saranno registrate previo invio scheda d’iscrizione da parte anche di chi ha avvisato con WhatsApp o altri mezzi

CORSI

Nome insegnante            livello corso                giorno della settimana                   Data inizio e orario

VALENTINA VERLATO, avanzato superiore da giovedì 4 ottobre -ore 9.30/12,30 – 8 lezioni

VALENTINA VERLATO, avanzato superiore da giovedì 4 ottobre -ore 15.00/18,00 – 8 lezioni

LAURA SARRA avanzato (varie tecniche e soggetti) da lunedì 8 ottobre – 15,30/17,30 – 5 lezioni

ROMINA ILLUZZI base/ritratto, tecnica secca lunedì 8 ottobre – 18/20 – 8 lezioni.

GIOVANNA PAGANIN base (varie tecniche e soggetti) da martedì 9 ottobre – 9.30/12 – 10 lezioni

ROMINA ILLUZZI corso di disegno (luci, ombre e prospettive) venerdì 12 ottobre 16/18

GIOVANNA PAGANIN, base (varie tecniche e soggetti) da venerdì 12 ottobre – 19,30/22

ENNIO TONIATO, base (vari soggetti) da venerdì 12 ottobre – 10/12 10 lezioni

ENNIO TONIATO, avanzato (vari soggetti) da sabato 13 ottobre – 15,30/17

NIVES STOCCO avanzato (soggetti floreali e orticoli) da martedì 16 ottobre -15/17 – 8 lezioni

SERGIO BIGOLIN avanzato da martedì 16 ottobre – 20/22 – 10 lezioni

MOSTRE

Dal 15 al 30 novembre, Acquarellisti noi, collettiva ad Albignasego, inviare foto immagine a Marianna durante terza settimana di settembre maryhen@libero.it

FEBBRAIO 2019, workshop ore 9,30/17,30 con il moscovita ENDRE PENOVAC (date in seguito)

E possibile seguire dei corsi di acquerello on line con Igor e Katerina Sava, www.slon.it

Descrizioni dettagliate per corsi e workshop verranno inviate su richiesta scrivendo a paganin998@gmail.com – 3287411532 (risponde Giovanna)

Dal 12 settembre è possibile iscriversi all’associazione, tesseramento valido sino al 31 dicembre 2019

seguici_su_instagram


L’accademia dell’acquerello di Padova

Nato da un’idea della presidente dell’Associazione “Promo Ars Giotto”, Giovanna Paganin, dal maestro E. Toniato – pittore acquarellista di fama internazionale – e da un gruppo di sue allieve, il progetto di un’Accademia dell’acquerello a Padova si propone di diffondere e portare in primo piano questa tecnica, creando a tal scopo eventi esclusivi e percorsi espositivi.

Per coloro che sono interessati a coltivare la tecnica dell’acquerello, l’Accademia promuove corsi per principianti e corsi a livello avanzato.
Nella sede associativa vengono promossi inoltre incontri propedeutici sulle tecniche dei maestri del passato e sulle tecniche contemporanee, lezioni di storia dell’arte e di didattica museale, visite guidate a musei, gallerie e mostre d’arte.
I collaboratori dell’Associazione sono docenti di storia dell’arte, esperti di educazione e formazione, insegnanti di laboratorio di istituti d’arte veneti e diplomati all’accademia di Belle Arti di Venezia.

 

Cenni Storici

Il termine “acquerello” compare nel Settecento, ma fin dall’antichità sono state utilizzate tecniche basate sullo stesso principio.

Andando infatti molto a ritroso nel tempo sono stati trovati dipinti ad “acquerello” già nei papiri degli antichi Egizi e nel susseguirsi dei secoli la tecnica si è sempre più perfezionata e raffinata, a partire dal Rinascimento fino ai giorni nostri.
Le soluzioni acquose sono sempre servite per donare ai dipinti particolari tonalità, per tinteggiare disegni d’architettura o per illustrare opere a carattere botanico o zoologico.

Albrecht Dürer, il più importante artista tedesco del Rinascimento, ci ha tramandato i primi acquerelli in senso moderno, Turner invece, pittore del Settecento inglese, è riuscito con acqua e pigmenti a ricavare una varietà di effetti insuperabili.
Mirabili sono inoltre le opere del pittore romantico ottocentesco Delacroix e a seguire ricordiamo gli esperimenti dei pittori impressionisti, che segnarono un reale progresso nell’uso ormai ripetitivo e virtuosistico della tecnica.