Mostre

 

2013 Mostra – Acquerellisti noi – Acqua e colore

Padova – Galleria Civica Cavour

26 gennaio – 3 febbraio 2013

Inaugurazione della mostra: venerdì 25 gennaio 2013 ore 18.00

 

Cat2013

Copertina del catalogo : Laura Sarra, Giacomo gioca con l’ombrello

Dice un religioso organizzatore di mostre di altissimo livello (la più recente è di Beato Angelico) che “…la Bellezza è altrettanto importante quanto il pane e l’assistenza fisica, se viviamo nel brutto facciamo meno bene il bene. La bellezza, mantiene viva la speranza anche nei momenti bui del percorso terreno…”
Tante persone si dedicano a questo altissimo valore della vicenda umana: la BELLEZZA, questo valore, è cercato e voluto dagli acquerellisti attraverso un impegno serio e costante, attraverso l’accostamento di acque colorate stese sulla carta. Nell’acquerello c’è la presenza germinale della natura: l’acqua comunica la sua “vita”, il suo movimento, la sua imprevedibile fantasia.
Non ci sono altri mezzi pittorici che abbiano come medium un elemento vitale come l’acqua e quando arrivano i risultati ti senti portato in volo nel regno della contemplazione e dell’estasi. La pittura ad acquerello rende la nostra vita più significativa, un percorso pittorico non sempre facile, mai disarmarsi, prima o dopo i risultati arrivano ed è gioia allo stato puro.
Ennio Toniato

2011 Mostra – Acquerellisti noi – Acqua e colore

Padova – Galleria Civica Cavour

2-8 dicembre 2011

Inaugurazione della mostra: giovedì 1 dicembre 2011, ore 18.00

Cat0

Copertina del catalogo: Toni Vedù, Villa “La Rotonda” di Andrea Palladio

Un caleidoscopio di colori, di atmosfere che si propongono di avvincere ed emozionare. Sfumature della luce e bellezza della natura e poi c’è l’acqua, che accarezza la carta e c’è il colore che fissa la figura. Sono immagini che hanno la freschezza della spontaneità ma, al tempo, nulla hanno di casuale, essendo frutto di un sapiente controllo, di un disciplinato esercizio. Ecco dunque l’acquerello tecnica lieve, in cui, accarezzando idealmente la superficie, l’acqua ed il colore danno vita ad immagini palpitanti, sospese tra figurazione ed evanescenza.
In esposizione le opere di 33 autori, divisi tra maestri ed allievi. Una visione d’insieme dei lavori esposti comunica la sensazione di una grande libertà visiva, declinata di volta in volta in termini congeniali alla sensibilità del singolo artefice.

 

Mostra – Concorso – 3 / 15 Settembre 2010

Inaugurazione: venerdì 3 settembre ore 19.00

Padova Ex-macello – Via Cornaro 1

Cromatismi2010

Copertina del catalogo: Ennio Toniato

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova propone la prima edizione nazionale della mostra concorso di acquerello dal titolo Cromatismi e trasparenze della terra veneta.
La mostra si prefigge, attraverso il confronto, il dialogo tra artisti diversi che operano nell’ambito di questa tecnica pittorica, di promuovere l’acquerello sia tra gli addetti ai lavori sia suscitando l’attenzione di un pubblico attento e interessato ai vari aspetti del mondo delle arti visive.
Le adesioni sono state numerose, più di un centinaio, con artisti provenienti non solo dal Veneto, ma anche dal resto d’Italia, dimostrando e testimoniando così come tale iniziativa sia stata veramente apprezzata.
Merita plauso l’impegno del maestro Ennio Toniato, acquerellista di fama internazionale, che ha saputo creare insieme all’Associazione Promo ars Giotto una “Sezione Accademia dell’Acquerello” per offrire anche ai non addetti ai lavori l’opportunità d’imparare tecniche pittoriche antiche e moderne, creando un vero e proprio laboratorio di idee, di ricerca e di progetti culturali.
In mostra, oltre alle opere partecipanti al concorso, un’interessantissima sezione con acquerelli di Ennio Toniato, Adriana Buggino, Ampelio Chinello e Alfreda Pege.
È stato dato spazio inoltre a due meritevoli associazioni padovane, lo IOVart (Istituto Oncologico Veneto) che opera all’interno dell’ospedale patavino e la neonata associazione Eracle che si occupa di arte/terapia attraverso la ricerca del colore.
Uno spazio espositivo dove lo spettatore ha avuto modo di farsi trasportare dalla leggerezza, dalle trasparenze, dai cromatismi, dai virtuosismi e dal particolare linguaggio di questa tecnica dell’acquerello che, come poche altre, sa coinvolgere ed emozionare.

Invitati

Premiati

Segnalati

Galleria del concorso